NEW

Leggende e misteri di Castel del Monte

Racconti e leggende su questo splendido maniero descrivono storie terribili di fantasmi che vagano all’interno del castello senza riuscire a trovare pace. Probabilmente persone della servitù, briganti o uomini di passaggio, uccisi nelle mura della fortezza, non riuscendo ad effettuare il trapasso, secondo la leggenda hanno cominciato a vagare senza meta laddove la loro vita fu spezzata secoli fa.

La Fòcara di Novoli

Ogni anno a Novoli si rinnova l’appuntamento con il fuoco più grande del Mediterraneo: è la magica notte della Fòcara in onore di Sant’Antonio Abate, un avvenimento che richiama, per la sua singolarità, migliaia di visitatori e pellegrini da ogni parte d’Italia.

Il guanciale all’aceto: un grande classico della cucina romana

Guanciale all’aceto: un piatto veloce e sfizioso che ha però bisogno delle giuste dosi per soddisfare il palato.

Miti e leggende Pugliesi

Il territorio di Ginosa attrae un’aria magica, dominata da spiagge bianche e molti campi dediti alla coltivazione, ma il suo stato più antico era disseminato di aree strettamente boschive e incolte, paludi malariche e acquitrini come sfondo di miti e leggende.

Bloody Mary: il cocktail tra storia e leggenda

Bloody Mary. Tutti lo conoscono ma in pochi sono al corrente delle sue origini e della sua storia, a metà strada tra la realtà e la leggenda.

Il presepe 2.0: Il presepe napoletano di oggi

Antiche botteghe si sono dapprima specializzate nella realizzazione di presepi classici e case in sughero, la passione per quest’arte e per le novità tecnologiche hanno portato però gli attuali artigiani a dedicarsi alla produzione di pastori in movimento meccanici e statuine con il viso reale.

Home » Leggende » Leggende e misteri di Castel del Monte

Le leggende e i misteri che riguardano Castel del Monte sono davvero numerose. Anche solo osservandolo in lontananza, avvolto da luci e ombre che si alternano, esso suscita una certa curiosità!

Racconti e leggende su questo splendido maniero descrivono storie terribili di fantasmi che vagano all’interno del castello senza riuscire a trovare pace. Probabilmente persone della servitù, briganti o uomini di passaggio, uccisi nelle mura della fortezza, non riuscendo ad effettuare il trapasso, secondo la leggenda hanno cominciato a vagare senza meta laddove la loro vita fu spezzata secoli fa. Alcuni pensano che sia l’anima di Federico II che non vuole abbandonare la sua tanto amata dimora di Castel del Monte, ma sono in molti a sostenere che il sovrano in quella dimora non ci sia mai passato; altri credono che sia stato un brigante ad essere ucciso in quelle mura; altri ancora pensano sia lo spirito di qualche prigioniero che si sia suicidato. In effetti sembrerebbe un fatto plausibile che c’era una prigione nel castello e che qualcuno si sia potuto togliere la vita, preso dallo sconforto per la consapevolezza di dover perire in quelle celle oscure; ma il vagare dell’anima ovviamente non può che essere un semplice racconto fantastico.

Reale o surreale che sia, il castello è avvolto da un alone di mistero che lascia molto spazio all’immaginazione. Basta pensare al fatto che in passato non esistevano le luci artificiali come oggi, o al fatto che di notte le ombre facevano subito temere il peggio, per attribuire a questo castello (ma anche ad altri) tanti miti e leggende pregni di personaggi e avvenimenti tetri e misteriosi.

Oltre all’interno del castello, che è già ricco di particolari, a rendere ancora più affascinanti i racconti è il fatto che il maniero fu costruito all’interno di un fitto bosco, proprio con l’intento di non essere visto da tutti e di restare quindi nel mistero.

Probabilmente prima del castello, e ciò sembra essere stato documentato, c’era in quello stesso punto un monastero benedettino.

Ciò spiegherebbe anche la scelta della pianta ottagonale. Il cerchio rappresenta l’unione del terreno col divino e l’ottagono è la forma geometrica più vicina al cerchio; per questo magari la vera funzione del castello poteva essere di riconciliazione spirituale con Dio.

Verosimilmente il legame della fortezza era forse con l’ordine dei Templari e rappresentava per essi un luogo ideale per svolgere un percorso iniziatico.
Si narra che Federico II incontrasse spesso in gran segreto i rappresentanti dei più importanti ordini religiosi.
Può darsi che il sovrano avesse intenzione di unificare tutte le religioni (Ebraismo, Islamismo e Cristianesimo) in una sola ma, essendo morto poco dopo il completamento dell’edificazione del castello, il suo volere rimase irrealizzato.

Per concludere, dopo aver alimentato la nostra curiosità e le fantasie più particolari, possiamo affermare con certezza che, a prescindere da tutte le teorie esoteriche che concernono Castel del Monte, la cosa più affascinante da conoscere è sicuramente la sua storia. Ricca di eventi, essa include le gesta di un grande imperatore.
Ciò che è stato Castel del Monte e ciò che rappresenta ancora oggi ha fatto sì che questo capolavoro architettonico fosse riconosciuto nel 1996 Patrimonio Mondiale dell’umanità dall’UNESCO.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This