NEW

Leggende e misteri di Castel del Monte

Racconti e leggende su questo splendido maniero descrivono storie terribili di fantasmi che vagano all’interno del castello senza riuscire a trovare pace. Probabilmente persone della servitù, briganti o uomini di passaggio, uccisi nelle mura della fortezza, non riuscendo ad effettuare il trapasso, secondo la leggenda hanno cominciato a vagare senza meta laddove la loro vita fu spezzata secoli fa.

La Fòcara di Novoli

Ogni anno a Novoli si rinnova l’appuntamento con il fuoco più grande del Mediterraneo: è la magica notte della Fòcara in onore di Sant’Antonio Abate, un avvenimento che richiama, per la sua singolarità, migliaia di visitatori e pellegrini da ogni parte d’Italia.

Il guanciale all’aceto: un grande classico della cucina romana

Guanciale all’aceto: un piatto veloce e sfizioso che ha però bisogno delle giuste dosi per soddisfare il palato.

Miti e leggende Pugliesi

Il territorio di Ginosa attrae un’aria magica, dominata da spiagge bianche e molti campi dediti alla coltivazione, ma il suo stato più antico era disseminato di aree strettamente boschive e incolte, paludi malariche e acquitrini come sfondo di miti e leggende.

Bloody Mary: il cocktail tra storia e leggenda

Bloody Mary. Tutti lo conoscono ma in pochi sono al corrente delle sue origini e della sua storia, a metà strada tra la realtà e la leggenda.

Il presepe 2.0: Il presepe napoletano di oggi

Antiche botteghe si sono dapprima specializzate nella realizzazione di presepi classici e case in sughero, la passione per quest’arte e per le novità tecnologiche hanno portato però gli attuali artigiani a dedicarsi alla produzione di pastori in movimento meccanici e statuine con il viso reale.

Home » Eventi » Fiere » Tocatì Festival dei Giochi in Strada

Descrizione

Festival Internazionale dei Giochi in Strada, organizzato dall’Associazione Giochi Antichi in collaborazione con il Comune di Verona. Con un format particolarissimo, Tocatì (dal dialetto veronese, significa tocca a te) mette in luce l’importanza di un bene intangibile come il gioco, riconosciuto dall’Unesco come parte del patrimonio immateriale dell’Umanità, lasciando che la gente si riappropri degli spazi urbani per modificarne la funzione d’uso. Tra i giochi più spettacolari di quest’anno ci sarà lo scozzese Hand Bà, il Salto del Pastor proveniente dalle isole canarie e originariamente praticato sulle sponde del vulcano la Caldera e la Kispetia, l’insolita lotta greca in cui i giocatori si cospargono di olio d’oliva. Per la prima volta arriverà al Tocatì anche la Corsa con la Cannata, in cui sole donne correranno con il tipico recipiente ciociaro di terra cotta sulla testa, la gara con le Slitte della legna provenienti dal Trentino e il rito della Carnia infuocata dei ragazzi del Giovins Cjanterins di Cleules con il loro Tir de Cidulis. Un pubblico eterogeneo, di tutte le età e provenienze geografiche, partecipa abitualmente al festival che si è attestato ormai sulle 300.000 presenze nell’arco dei tre giorni. Il festival si snoda su una superficie di 200.000 metri quadrati nel centro storico chiuso al traffico durante tutta la durata della manifestazione. Il programma del festival comprende anche molti appuntamenti paralleli come concerti per le vie e nelle piazze, spettacoli di danze da tutto il mondo, conferenze ed incontri all’ Auditorium del Forum della Cultura Ludica dedicati agli appassionati di gioco tradizionale e a chi vuole approfondire l’affascinante mondo delle diversità ludiche. Non mancheranno i momenti enogastronomici presso la Cucina del Festival e l’Osteria del Gioco, dove si potranno gustare i piatti tipici della zona e i piatti a chilometro zero, secondo l’anima sostenibile del Festival. La cura dell’ambiente e la salvaguardia del territorio sono alla base dell’organizzazione dell’evento, che comprende attività mirate alla diffusione dei temi del riciclo e della sostenibilità come l’Ecopiazza, e un servizio di mobilità alternativa costituito da imbarcazioni che permetteranno ai visitatori di esplorare le sponde dell’Antico fiume e spostarsi da una parte all’altra della città.

Informazioni

Associazione Giochi Antichi Segreteria del Festival Via Castello San Felice 9 37128 Verona Tel. 045/590480 fax. 045/8009661

Pin It on Pinterest

Shares
Share This