Una domenica in cui per tutto il giorno, tra musica e danze, la ricotta può essere degustata in tutte le possibili preparazioni e diverse varanti. La sagra della ricotta si svolge all'interno del parco della pro loco: lavorazione con metodi tradizionali e

Descrizione

La Sagra della Ricotta di pecora a Guadagnolo, pittoresco centro a 1218 metri sulla vetta del monte omonimo, un’ora di macchina da Roma, permette di trascorrere una domenica fuori porta all’insegna dei sapori genuini e delle prelibatezze laziali. La ricotta di pecora, lavorata dai pastori del paese secondo le antiche tradizioni, si può degustare e acquistare per tutto il giorno nelle vie del paese vestite a festa per l’occasione. Sui banchi siero di ricotta e pane, ricotta fresca, caciottine di ricotta di pecora o di capra dal sapore inconfondibile, grazie ai vasti e verdi pascoli di cui gode qui la pastorizia. Acqua di sorgente, aria pura, erba a volontà fanno di questi prodotti qualcosa di veramente genuino e gustoso, come tutti gli altri piatti della tradizione locale, che è possibile degustare durante la sagra: i fagioli con le cotiche, particolarmente saporiti grazie agli aromi, alle spezi e alle erbe di montagna, le lumachine dal sugo piccante, i “ciammaruchigli” ( in onore dei quali si svolge la Sagra dei ciammaruchigli). Una giornata in cui si delizia il palato ma anche la, grazie alle bellezze paesaggistiche di Guadagnolo e al panorama mozzafiato che si può scoprire da quassù, il centro abitato più alto del Lazio. di Chiara Zirino

Informazioni

Non possediamo informazioni di contatto

Lascia un commento

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Pin It on Pinterest

Shares
Share This