Cotignola offre un'atmosfera di festa antica, con il lavoro nei campi, l'allegria della vendemmia e della pigiatura nei tini in piazza, ma anche giochi popolari, spettacoli musicali, artisti di strada e stand gastronomici.

Descrizione

La Sagra del vino tipico romagnolo di Cotignola compie quasi mezzo secolo ed è sempre seguita con entusiasmo e passione da moltissimi visitatori. Cotignola offre un’atmosfera di festa antica, con il lavoro nei campi, l’allegria della vendemmia e della pigiatura nei tini in piazza, ma anche giochi popolari, spettacoli musicali, artisti di strada, stand gastronomici dove i buoni vini romagnoli di produzione locale – Trebbiano, Ciliegiolo, Canena e Merlot – accompagnano i piatti tipici della tradizione romagnola, come i cappelletti e le tagliatelle al ragù, la polenta, gli orecchioni burro e salvia, le grigliate di carne, lo stufato di pecora con formaggio e ovviamente piadina, pizza fritta, ma anche dolci realizzati con il mosto come i tipici sabadoni e i sugali. Momento clou della festa è la mostatura dell’uva nei tini in piazza la domenica pomeriggio. Per tutto il weekend sono proposti per gli ospiti spettacoli d’arte e musica, mercatini, antichi mestieri, intrattenimento per grandi e bambini. La Sagra accompagna i festeggiamenti patronali dedicati alla Madonna del Rosario, per cui la domenica della festa solenne messa, processione e concerto di campane nel chiostro della Collegiata. di Chiara Zirino

Informazioni

Non possediamo informazioni di contatto

Lascia un commento

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Pin It on Pinterest

Shares
Share This