La sagra del carciofo di Ramacca tra i profumi, i sapori e i colori, di una tradizione che si ripete ogni per celebrare il carciofo Violetto di Ramacca un’eccellenza di tutto il territorio della provincia Catanese.

Ramacca la città del carciofo

La storia della città Ramacca è legata da un filo inestricabile alla produzione del carciofo, in particolar modo al “Violetto di Ramacca”. Ramacca è una città in provincia di Catania, la sua fondazione risale al diciottesimo secolo, tra il 1710 e il 1712 ad opera di Sancio Gravina che venne nominato principe del feudo, da Carlo II di Spagna, con la concessione che entro dieci anni l’intero feudo venisse abitato e coltivato. Dopo la morte di Sancio Gravina per non perdere il privilegio, i lavori furono portati avanti dal figlio Ottavio Gravina, che a partire dal 1709 “apri le porte” del nuovo paese che in pochi anni venne popolato dai nuovi cittadini provenienti da diverse aree della Sicilia, dando vita ad una realtà quanto mai eterogenea per dialetti e culture.

Una vera e propria migrazione interna portò molti siciliani a Ramacca, sopratutto inseguito all’eruzione dell’Etna e alla forza distruttrice del terremoto del 1763 che lascio molti siciliani senza casa e in condizioni indigenti.

Photo by Christine Siracusa

La vastità del territorio unito a condizioni ottimali che hanno favorito per le produzioni agricole hanno senza dubbio favorito lo sviluppo del nuovo paese di Ramacca. Tutti questi aspetti hanno creato un’ambiente culturale dominato da molte piccole identità che si sono mantenute intatte nei secoli, senza mai fondersi in unica cultura. La presenza di così tante persone provenienti da diverse aree della Regione ha dato vita a diversi stereotipi con i quali viene denominata la città, come per esempio Ramacca “paese di forestieri”.

La sagra del Carciofo

Il carciofo Violetto di Ramacca è un prodotto tipico della zona e conosciuto in tutta Italia per le sue qualità. Questo ortaggio ogni anno ad Aprile viene celebrato nella “Sagra del Carciofo” attirando molti visitatori che giungono nella città per assaporare e conoscere questo prodotto.

Durante questi giorni di festa dedicati al carciofo si possono gustare e conoscere anche gli altri prodotti tipici della zona, dalle arance rosse all’olio, dai formaggi, al miele fino al vino, oltre al pregiato pane locale. La fiera del carciofo, organizza anche degustazione di alimenti e pietanze a base di carciofo e registra sempre una notevole affluenza di visitatori, anche stranieri, rappresentando un momento importante di socializzazione ed arricchimento culturale per l’intero paese. Ogni anno questo appuntamento è arricchito da moltissimi eventi: spettacoli di strada, sfilate folkloristiche, sfilate dei magnifici carretti siciliani, abiti d’epoca, bande musicali. Naturalmente il protagonista principale è il carciofo con un’intera area degustazione a lui dedicata, qui oltre al classico carciofo arrostito. un tipico piatto dell’area del catanese, vengono realizzati molti piatti, con la partecipazione di chef stellati, da degustare nei giorni della fiera.

Oltre all’esposizione del prodotto ed agli spettacoli musicali tipici di ogni sagra, la manifestazione di Ramacca, provincia di Catania prevede generalmente lo svolgimento di un convegno che vede impegnati insieme le autorità, gli esperti del settore, i produttori ed i commercianti. 

Comune Di Ramacca Tel. 0957930202

Lascia un commento

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Pin It on Pinterest

Shares
Share This