NEW

Leggende e misteri di Castel del Monte

Racconti e leggende su questo splendido maniero descrivono storie terribili di fantasmi che vagano all’interno del castello senza riuscire a trovare pace. Probabilmente persone della servitù, briganti o uomini di passaggio, uccisi nelle mura della fortezza, non riuscendo ad effettuare il trapasso, secondo la leggenda hanno cominciato a vagare senza meta laddove la loro vita fu spezzata secoli fa.

La Fòcara di Novoli

Ogni anno a Novoli si rinnova l’appuntamento con il fuoco più grande del Mediterraneo: è la magica notte della Fòcara in onore di Sant’Antonio Abate, un avvenimento che richiama, per la sua singolarità, migliaia di visitatori e pellegrini da ogni parte d’Italia.

Il guanciale all’aceto: un grande classico della cucina romana

Guanciale all’aceto: un piatto veloce e sfizioso che ha però bisogno delle giuste dosi per soddisfare il palato.

Miti e leggende Pugliesi

Il territorio di Ginosa attrae un’aria magica, dominata da spiagge bianche e molti campi dediti alla coltivazione, ma il suo stato più antico era disseminato di aree strettamente boschive e incolte, paludi malariche e acquitrini come sfondo di miti e leggende.

Bloody Mary: il cocktail tra storia e leggenda

Bloody Mary. Tutti lo conoscono ma in pochi sono al corrente delle sue origini e della sua storia, a metà strada tra la realtà e la leggenda.

Il presepe 2.0: Il presepe napoletano di oggi

Antiche botteghe si sono dapprima specializzate nella realizzazione di presepi classici e case in sughero, la passione per quest’arte e per le novità tecnologiche hanno portato però gli attuali artigiani a dedicarsi alla produzione di pastori in movimento meccanici e statuine con il viso reale.

Home » Eventi » Presepi » Presepe vivente

Descrizione

Nato da un’idea di un gruppo di parrocchiani coordinati da Rino Alessi sono ormai più di 10 anni che nella Pieve di Santa Maria in Ferentillo, viene realizzato un presepe artistico nel periodo natalizio. All’inizio sono state studiate diverse ambientazioni come grotte e paesaggi vari, e a mano a mano sono stati introdotti effetti come il ciclo giorno-notte, l’acqua utilizzata per ruscelli e cascate, il cielo stellato realizzato con fibre ottiche e proiettori ed altri ancora. Con l’aiuto sempre più numeroso di altri ‘volenterosi’ è stato possibile costruire paesaggi e riproduzioni di costruzioni sempre più realistici potendo anche riutilizzare parti di strutture nelle varie edizioni. Una delle caratteristiche peculiari di questo presepe è l’idea di unire la narrazione dei passi del Vangelo di Luca, che riguardano la Natività, alle scene del presepe evidenziate da effetti speciali di luce e movimenti. Per far questo il presepe è composto da singole scene come l’Annunciazione, il Censimento, la Natività, l’Annuncio ai pastori e la Fuga in Egitto, in modo da formare un unico paesaggio. Grazie poi a potenti faretti gestiti da una centralina elettronica e ad altri effetti meccanici, queste scene vengono animate in sincrono con il racconto registrato su un CD. Degli emettitori di fumo utilizzati in combinazione con i faretti formano strane forme sospese in aria dando l’idea del soprannaturale, mentre degli angeli meccanici scendono dal cielo aumentando ancora di più il realismo delle scene in particolare nell’Annunciazione e nell’Annuncio ai Pastori. La Natività ed i Re Magi vestiti con tessuti veri, si muovono con movimenti naturali e armoniosi, mentre le stelle, la luna e la stella cometa che passa nel cielo, completano il colpo d’occhio generale di ognuna delle scene notturne.

Informazioni

Non possediamo informazioni di contatto.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This