Cerimonie e suggestioni del XIII secolo, tra costumi affascinanti di dame e cortigiane, e le frecce degli arcieri.

Descrizione

Nel secondo weekend di maggio Jesi ospita il celebre Palio di San Floriano, dalle antichissime origini risalenti al XIII secolo e rivisitato in chiave moderna dal 1994 con la partecipazione di 21 comuni del territorio della Vallesina. Spettacoli musicali e teatrali, degustazioni enogastronomiche e sfide medievali, costumi antichi, dame e cavalieri, arcieri e tamburini, gare e cortei sono gli ingredienti del programma del Palio. Il nome rievoca il martire San Floriano, il cui culto era molto vivo nel Medioevo, già mille anni dopo la sua morte, e celebrato con grande solennità. Nella rivisitazione moderna del Palio è stato introdotto il grande corteo storico al quale prendono parte i sindaci dei comuni limitrofi con i rispettivi Gonfaloni a rievocare la sottomissione dei Castelli al comune di Jesi; successivamente gli uomini d’arme, rappresentanti dei Comuni presenti in corteo, partecipano al torneo degli arcieri per l’assegnazione del Palio. I momenti più attesi della festa religiosa del palio sono la scampanata, che ricorda la gara tra il santo e il diavolo per arrivare per primo a suonare le campane della città, corsa oggi rievocata da una gara tra bambini, e il dono del cero, in cattedrale, fatta dai sindaci al vescovo della città. Durante il fine settimana di festa, Jesi si immerge in un’atmosfera particolare e suggestiva, che cresce con il calare della sera: musicanti, antiche taverne e fiaccole che illuminano le strade, cortei, sbandieratori e fuochi d’artificio a suggellare un rinnovato successo. Un appuntamento accolto ogni anno da un pubblico appassionato ed entusiasta. di Chiara Zirino

Informazioni

Associazione amici del palio di San Floriano Via Andrea da Jesi, 6 60035 Jesi Tel e Fax 0731.56160.

Lascia un commento

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Pin It on Pinterest

Shares
Share This