La seconda domenica di settembre, a Mede, si gioca il " Palio d'la Ciaramela', manifestazione ricca di storia e di folclore che fa rivivere i colori e le tradizioni della civiltà contadina.

Descrizione

La seconda domenica di settembre, a Mede, si gioca il ” Palio d’la Ciaramela’, manifestazione ricca di storia e di folclore che fa rivivere i colori e le tradizioni della civiltà contadina. La giornata inizia in Comune con la consegna da parte del Sindaco del drappo all’alfiere e alla madrina, poi nella chiesa Parrocchiale per la messa e la benedizione. In ogni quartiere si ricostruiscono angoli caratteristici e scene di vita che fanno riscoprire molti degli aspetti del periodo a cui la festa si richiama: gli anni tra la fine dell’800 e gli inizi del’900. Ogni rione veste i propri colori, in un turbinio di drappi e di bandierine, sceglie i protagonisti della sfilata storica che anima le strade nel pomeriggio della domenica, quando sfilano i personaggi più significativi della società rurale lomellina. Si vedono così i carri con le mondine che intonano i canti delle risale, i contadini che si recano al campi con i loro attrezzi, i maniscalchi, i mugnai, gli arrotini, le ragazze con i vestiti eleganti della festa, cavalli, carrozze, buoi. E ancora personaggi del borgo, tutti con i costumi dell’epoca. Tutta Mede, dalle persone alle vie, dalle contrade alle piazze si trasforma in un incantato palcoscenico, pieno di fascino e di magia. Il corteo è accompagnato dagli sbandieratori, dalla Banda Città di Mede e dai Carabinieri a cavallo, nelle strade assiepate di folla proveniente anche da altri paesi. La grandiosa sfilata si conclude allo stadio Ugo Fantelli, per la sfida a ‘ciaramela’, uno dei giochi più antichi tra quelli che animavano i cortili e le piazze fino a pochi decenni fa. Per giocare servono solo due bastoni: la ciaramela e il bac ed un cappello: il capè . La grande manifestazione folcloristico popolare ha la sua conclusione in serata quando vincitori e vinti si ritrovano per chiudere insieme ed in amicizia la giornata di festa, in piazza, con un grande ballo e fantastici fuochi d’artificio.

Lascia un commento

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Pin It on Pinterest

Shares
Share This