La Festa del Calendimaggio e delle Idi di Maggio rinnova ogni anno consuetudini già vive e presenti nell'antica cultura celtica, nella successiva civiltà romana e nelle tradizioni medievali.

Descrizione

La «Festa del Calendimaggio e delle Idi di Maggio» nel piccolo borgo canavesano di Oglianico rinnova ogni anno consuetudini già vive e presenti nell’antica cultura celtica, nella successiva civiltà romana e nelle tradizioni medievali. La gioia per il risveglio e il ritorno alla vita della natura dopo i lunghi mesi invernali espressa nei canti, nelle danze e nei riti per propiziare la fertilità e l’abbondanza dei raccolti, culmina nell’innalzamento del Maggio, un albero piantato nel centro del Borgo alla luce delle fiaccole tra lo sventolio delle bandiere, il rullo dei tamburi e gli squilli di tromba. La riscoperta, attraverso la lettura degli Statuti comunali del 1352 e la consultazione di documenti conservati nell’Archivio storico comunale e nell’Archivio storico diocesano d’Ivrea, di personaggi e momenti della vita quotidiana del XIV secolo, ha ispirato la rappresentazione teatrale di eventi salienti della microstoria oglianicese e canavesana ed ha promosso il recupero di antichi mestieri, il restauro e la ricostruzione di attrezzature tradizionali. L’importante passato medievale della comunità di Oglianico, di cui ci rimane il prezioso nucleo del Ricetto con la sua bella Torre, è l’oggetto degli approfonditi studi e delle ricerche documentarie del Gruppo Storico di Oglianico, che da molti anni tutela e valorizza il patrimonio storico di un territorio ricco di antichissime tradizioni e saperi artigianali da non dimenticare.

Informazioni

Ass. Turistica Pro Loco Tel. 0124 349480 Cell. 348 0719794 info@prolocooglianico.it www.prolocooglianico.it

Lascia un commento

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Pin It on Pinterest

Shares
Share This