NEW

Leggende e misteri di Castel del Monte

Racconti e leggende su questo splendido maniero descrivono storie terribili di fantasmi che vagano all’interno del castello senza riuscire a trovare pace. Probabilmente persone della servitù, briganti o uomini di passaggio, uccisi nelle mura della fortezza, non riuscendo ad effettuare il trapasso, secondo la leggenda hanno cominciato a vagare senza meta laddove la loro vita fu spezzata secoli fa.

La Fòcara di Novoli

Ogni anno a Novoli si rinnova l’appuntamento con il fuoco più grande del Mediterraneo: è la magica notte della Fòcara in onore di Sant’Antonio Abate, un avvenimento che richiama, per la sua singolarità, migliaia di visitatori e pellegrini da ogni parte d’Italia.

Il guanciale all’aceto: un grande classico della cucina romana

Guanciale all’aceto: un piatto veloce e sfizioso che ha però bisogno delle giuste dosi per soddisfare il palato.

Miti e leggende Pugliesi

Il territorio di Ginosa attrae un’aria magica, dominata da spiagge bianche e molti campi dediti alla coltivazione, ma il suo stato più antico era disseminato di aree strettamente boschive e incolte, paludi malariche e acquitrini come sfondo di miti e leggende.

Bloody Mary: il cocktail tra storia e leggenda

Bloody Mary. Tutti lo conoscono ma in pochi sono al corrente delle sue origini e della sua storia, a metà strada tra la realtà e la leggenda.

Il presepe 2.0: Il presepe napoletano di oggi

Antiche botteghe si sono dapprima specializzate nella realizzazione di presepi classici e case in sughero, la passione per quest’arte e per le novità tecnologiche hanno portato però gli attuali artigiani a dedicarsi alla produzione di pastori in movimento meccanici e statuine con il viso reale.

Home » Eventi » Feste popolari » La Fòcara di Novoli

La Fòcara di Novoli

Dic 22, 2017 | Feste popolari

Tutte le info per la Focara di Novoli, nel Salento

Il fuoco monumentale della Focara di Novoli, in onore del Santo Patrono, accende la notte di migliaia di visitatori con suggestioni di luci e colori.

Una manifestazione ricca di eventi culturali e artistici capaci di affascinare e stupire tutti gli anni studiosi, amanti o semplici scopritori delle tradizioni del Salento.

La Focara tra sacro e profano

A Novoli, comune in provincia di Lecce, in occasione dei festeggiamenti per il Santo Patrono, Sant’Antonio Abate, si svolge una vera e propria festa del fuoco, tradizione consolidatasi negli anni che coinvolge l’intera comunità.

I giorni più importanti della manifestazione vanno dal 16 al 18 Gennaio. I preparativi per la realizzazione della colossale pira, alta 25 mt e larga 20 mt, prendono avvio circa un mese prima, durante la Festa della Vite, con la benedizione e posa della prima fascina, ad opera di un novolese emigrato, in simbolico ritorno al paese.

Da quel momento in poi l’intera comunità contadina si attiva con una generosa raccolta dei residui di potatura dai propri vigneti per la realizzazione della imponente Focara, composta da circa 85.000 mila fascine di tralci di vite.

L’accensione della pira, che avviene la sera del 16 gennaio, con il suo rituale propiziatorio per il nuovo anno e di purificazione dalle pene dell’anno appena trascorso, è preceduto dalla benedizione degli animali, dalla processione di carattere religioso e dal folklore colorato di musici e sbandieratori, che in sfarzosi abiti medievali sfilano per le strade del paese.

La suggestiva accensione del falò più imponente di tutto il Mediterraneo avviene grazie all’innesco di centinaia di fuochi pirotecnici che risalgono i crinali della Focara fino alla sua vetta. In un crepitio sfolgorante il cielo s’illumina a giorno per la gioia festosa di tutti i partecipanti.

Arte, cultura e tradizioni enogastronomiche

Se gli elementi fondativi della Focara, le fascine e il fuoco, restano negli anni immutabili, l’intera manifestazione, organizzata con perizia e dedizione, non risulta mai uguale a sè stessa.

Musica, performance artistiche, mostre di pittura e fotografia, appuntamenti e mostre enogastronomiche, presentazioni di libri, incontri e dibattiti animano l’evento e lo ammantano di un elevato spessore culturale, capace di reinterpretare in modi sempre innovativi e singolari il rituale, motivo di orgoglio per tutto il Salento.

All’insegna della musica intorno al fuoco, si è negli anni consolidato il Fòcara Festival che ha visto sfilare sul palco, montato in prossimità della pira in fiamme, artisti di riconosciuta fama e maestria, come ad esempio Vinicio Capossela, Eugenio Bennato, Caparezza, Enzo Avitabile, solo per citarne alcuni.

Una reinterpretazione in chiave moderna del rituale del fuoco di ancestrale memoria. Tradizione vuole, poi, che i novolesi, durante i festeggiamenti del loro santo patrone, protettore degli animali, si astengano dal consumare carni e latticini. Le pietanze in quei giorni si prepareranno a base di pesce e molluschi.

Caratteristica, ad esempio, è la zuppa di baccalà con gli gnocchi, e lo scapece di pesce, una deliziosa marinata d’aceto condita con zafferano e pan grattato.

A completamento di pranzi e cene, le tavole si ornano dei caratteristici piatti salentini, come pittule, purciddhruzzi e cartiddhrate, addolcite dal miele e profumate di cannella.

Come arrivare a Novoli in aereo

Chi vuole arrivare nel Salento in aereo, può scegliere un noleggio auto all’aeroporto di Brindisi per poi partire in tutta comodità per raggiungere Novoli.

Una volta ritirata l’automobile, si deve proseguire per la Superstrada Bari-Lecce.

Arrivati a Lecce, a circa 7 km. lungo la strada per Novoli, subito dopo la frazione di Villa Convento.

Foto di L’A 50 millimetri (L’utilizzo del materiale fotografico è vincolato alla citazione della fonte e dell’autore, vi invitiamo comunque a prendere contatto con l’autore)

Pin It on Pinterest

Shares
Share This