Descrizione

Nato da un’idea di un gruppo di parrocchiani coordinati da Rino Alessi sono ormai più di 10 anni che nella Pieve di Santa Maria in Ferentillo, viene realizzato un presepe artistico nel periodo natalizio. All’inizio sono state studiate diverse ambientazioni come grotte e paesaggi vari, e a mano a mano sono stati introdotti effetti come il ciclo giorno-notte, l’acqua utilizzata per ruscelli e cascate, il cielo stellato realizzato con fibre ottiche e proiettori ed altri ancora. Con l’aiuto sempre più numeroso di altri ‘volenterosi’ è stato possibile costruire paesaggi e riproduzioni di costruzioni sempre più realistici potendo anche riutilizzare parti di strutture nelle varie edizioni. Una delle caratteristiche peculiari di questo presepe è l’idea di unire la narrazione dei passi del Vangelo di Luca, che riguardano la Natività, alle scene del presepe evidenziate da effetti speciali di luce e movimenti. Per far questo il presepe è composto da singole scene come l’Annunciazione, il Censimento, la Natività, l’Annuncio ai pastori e la Fuga in Egitto, in modo da formare un unico paesaggio. Grazie poi a potenti faretti gestiti da una centralina elettronica e ad altri effetti meccanici, queste scene vengono animate in sincrono con il racconto registrato su un CD. Degli emettitori di fumo utilizzati in combinazione con i faretti formano strane forme sospese in aria dando l’idea del soprannaturale, mentre degli angeli meccanici scendono dal cielo aumentando ancora di più il realismo delle scene in particolare nell’Annunciazione e nell’Annuncio ai Pastori. La Natività ed i Re Magi vestiti con tessuti veri, si muovono con movimenti naturali e armoniosi, mentre le stelle, la luna e la stella cometa che passa nel cielo, completano il colpo d’occhio generale di ognuna delle scene notturne.

Informazioni

Non possediamo informazioni di contatto.