Rievocazione storica di un avvenimento miracoloso avvenuto nel 1334, in occasione della quale si disputa una gara ricca di rivalità tra i Borghi di Pietralunga, spingendo un biroccio o carro che ricorda il mezzo di trasporto dei condannati a morte usato d

È l’appuntamento più atteso da tutto il paese umbro di Pietralunga. La festa è di tipo rievocativo. Si svolge ogni anno nel mese di agosto, più precisamente la seconda domenica di agosto vi è la disputa del Palio della Mannaja con la gara del “biroccio” e tutta la settimana precedente a partire dal lunedì è ricca di eventi collegati al Miracolo della Mannaja.

Il fatto storico ricordato ogni anno è accaduto nella cittadina umbra l’11 Settembre 1334, quando un certo Giovanni di Lorenzo di Picardia (Francia), per recarsi in pellegrinaggio a Lucca (Volto Santo), passando per Pietralunga, veniva ingiustamente accusato di avere ucciso un uomo e di conseguenza condannato a morte.

Il povero uomo si rivolse fiducioso al Volto Santo tanto che, quando il boia tentò di tagliargli il collo con la mannaja, a questa le si rivoltò la lama. Pietralunga ricorda tale avvenimento con una manifestazione, il Palio della Mannaja, che consiste in una sfida tra i Borghi e Quartieri che si contendono il premio spingendo per le vie del centro storico un pesantissimo carro (il Biroccio), antico mezzo di trasporto dei condannati a morte, in una vera e propria corsa a tempo molto entusiasmante.

Per l’occasione, il paese si addobba a festa; nel centro storico e nelle vie principali si aprono le botteghe artigiane, le taverne e le locande, dove si possono ammirare ed acquistare prodotti dell’artigianato locale, degustare cibi della gastronomia locale, il tutto accompagnato da tanta ospitalità.

Per informazioni:
Comune di Pietralunga
Piazza Fiorucci n.1
06026 – Pietralunga (PG)
Tel. 075.9460721
Fax 075.9460722
comune@pietralunga.it

Lascia un commento

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Pin It on Pinterest

Shares
Share This