La Perdonanza Celestiniana

Durante il suo brevissimo pontificato, Papa Celestino V, canonizzato nel 1313, emanò una bolla del perdono con la quale concedeva l'indulgenza plenaria a tutti i fedeli.

Descrizione

Rievocazione del rito solenne della Perdonanza, l’indulgenza plenaria perpetua che Celestino V, la sera stessa della sua incoronazione a pontefice, concesse a tutti i fedeli di Cristo. L’Aquila, ogni anno, il 28 e 29 agosto, rinnova questo rito con un corteo storico, il Corteo della Bolla, con il quale viene accompagnata solennemente la Bolla dell’indulgenza cristiana dal Palazzo di Margherita d’Austria alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio. Protagonisti del corteo, dame e cavalieri in costume d’epoca, circa mille figuranti, in rappresentanza del gruppo storico del comune di L’Aquila, dei castelli che contribuirono alla fondazione della città, ciascuno con il proprio gonfalone di riconoscimento, dei Quarti in cui essa è suddivisa, e anche dei gruppi storici, italiani e stranieri, provenienti da località legate in vario modo alla storia medievale aquilana. La Bolla del Perdono, viene esposta per un intero giorno nell’edificio di culto sacro a Celestino, la sera del 29 agosto, dopo la chiusura della Porta Santa ad opera dell’Arcivescovo di L’Aquila, viene ricondotta nel Palazzo Civico, accompagnata da un corteo altrettanto solenne ma di minore sfarzo, con cui si chiude ufficialmente il rituale sacro.

Informazioni

Comitato Perdonanza: C/O Assessorato alla Cultura del Comune dell’Aquila Via Camponeschi 67100 L’Aquila Tel. 0862.645356 cultura@comune.laquila.it

Lascia un commento

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Pin It on Pinterest

Shares
Share This